By SERENA ANTINUCCI, All About Jazz Italia

4 STARS

Sembrerebbe quasi che Brandee Younger abbia preferito ripetitive udienze private con la luna, prima di decidere se liberare il suo ultimo lavoro discografico. Forse, in questi dialoghi confidenziali, la luna le avrà svelato i misteri antichi del mondo, della musica, donandole immagini uniche piene di incanto. A queste è rimasta aggrappata per lunghi sette anni, prima di decidere, anche grazie al produttore e contrabbassista Dezron Douglas, nel 2019, di portare alla luce il suo quarto album Soul Awakening. Dalla luna, magari, la giovane musicista americana, che ha collaborato con Makaya McCravenRavi Coltrane e Lauryn Hill, avrà imparato l’arte della pazienza e dell’imprevedibilità.

Read more here.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *