by Daniele Camerlengo, SUONO

Perseverare verso l’attrazione dell’ignoto che rende vivi i primigeni movimenti di suono a cui ogni musicista che si rispetti offre residenza. Un lungo e solitario cammino musicale che caratterizza la distanza tra l’esercizio immobile e l’emergenza dell’artista di comunicare con schiettezza la propria originalità di pensiero. Dinamiche di lotta creativa che hanno permesso al violinista Zach Brock, al bassista Matt Ulery e al batterista Jon Deitemyer di realizzare Wonderment l’album di debutto del trio, licenziato dalla Woolgathering Records, che racchiude la preziosa antologia dei viaggi musicali che hanno contraddistinto la loro esperienza formativa che vanta quindici lustri di attività. Dodici composizioni originali nelle quali il trio esplora una vastità di territori tra scrittura e libera improvvisazione, senza distogliere l’attenzione dalla ricchezza organica che scaturisce dal profondo dialogo delle loro intense performance. Energia e calma introspettiva si alternano, zelanti, nel moto connettivo fatto di suono ed anima. La cosa migliore da fare in questi casi vista la rarità in circolazione di tali eccellenze d’arte è godersi questa esperienza d’ascolto vera e audace con il sorriso del cuore e la danza del corpo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.