Nella solitudine nera ed appassita di dignità umana Freddie cade rotolando nel sudiciume d’altri che sporca senza lasciare scampo, una storia lugubre ed immersa ancora nella foschia del discernimento, un susseguirsi di immagini e stati emotivi rappresentati dal suono sacro ed emozionale del sassofono di Brent Birckhead nella Suite 187, meraviglia compositiva del lavoro discografico di debutto licenziato dalla Revive Music. Uno studio volto a stigmatizzare il carattere libertario dell’estetica musicale nel racconto della saggezza popolare dei suoi antenati intrisa nelle attuali attenzioni creative. L’amore, la famiglia ed i suoi stadi di crescita, oltre all’attivismo nero, sono le tematiche raccolte nella scrittura del giovane sassofonista. La scossa del punk, i colori dell’R&B, il movimento sussultorio del funk e l’irrequietezza del jazz contemporaneo sono i geni presenti nelle creature di suoni che vengono esaltati dalla gestualità dei corpi d’arte che compongono questo straordinario quartetto. L’album registrato durante una sessione durata sei ore è impreziosito dalla chitarra di Samir Moulay e dal trombone di Corey Wallace attori di prim’ordine in questa realtà di cuore e suoni.

 

English:

In the black and withered loneliness of human dignity Freddie falls rolling in the dirt of others who dirty without leaving a chance, a dismal story still immersed in the mist of discernment, a succession of images and emotional states represented by the sacred and emotional sound of Brent’s saxophone Birckhead in Suite 187, a compositional wonder of the debut record done by Revive Music. A study aimed at stigmatizing the libertarian character of musical aesthetics in the story of the popular wisdom of its ancestors imbued with the current creative attention. Love, family and its growth stages, in addition to black activism, are the themes gathered in the writing of the young saxophonist. The shock of punk, the colors of R&B, the jolting movement of funk and the restlessness of contemporary jazz are the genes present in the creatures of soundswhich are enhanced by the gestures of the art bodies that make up this extraordinary quartet. The album recorded during a six-hour session is enhanced by Samir Moulay’s guitar and Corey Wallace’s trombone first-rate actors in this reality of heart and sound.

Favorite song

Leave a Reply

Your email address will not be published.